Il premier greco Kyriakos Mitsotakis ha inviato al Presidente della Commissione Ue una lettera con 6 punti per far fronte agli aumenti del prezzo del gas naturale. Sei proposte concrete che stanno animando un dibattito tra analisti ed esperti.

Si parte da un tetto sui prezzi del Securities Transfer Fund, che avrà come punto di riferimento il prezzo del gas storicamente più alto prima della crisi, accanto al limite di prezzo giornaliero come misura protettiva. Poi un soffitto del margine di profitto lordo basato sul monitoraggio dei costi di produzione e la possibilità di consentire un periodo di tempo specifico, che consentirà transazioni con consegna solo naturale. In seguito il miglioramento della liquidità nel mercato del gas collegando i mercati di Ue, Usa e Asia.

Le sue parole: “Se non si interviene ora, il problema dei prezzi dell’energia elettrica legati ai prezzi del gas sui mercati all’ingrosso continuerà nei prossimi mesi primaverili ed estivi, pesando enormemente su famiglie e imprese. Dopo aver considerato attentamente le opzioni disponibili, vorrei suggerire un ‘Six Point Design. Ciascun elemento del Piano mira ad affrontare l’attuale escalation osservata nel mercato all’ingrosso del gas”.

@mondogreco

(Foto: twitter profile Mitsotakis)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.