La Turchia non acquisti il secondo sistema russo S-400. Lo ha detto visitando il porto di Alexandroupolis il presidente della Commissione Relazioni Estere del Senato Usa, Robert Menendez. Il senatore americano, accompagnato dall’ambasciatore americano ad Atene, George Tsounis, ha visitato il sito portuale diventato strategico sia per il dossier energetico, che per l’utilizzo da parte di truppe della Nato.

Queste le sue parole: “Sono profondamente preoccupato per le notizie secondo cui la Turchia sta valutando ulteriori acquisti del sistema di difesa missilistica S-400 russo, una consegna che costituirebbe un’altra chiara violazione delle sanzioni statunitensi imposte dal Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act. Tra le continue violazioni della concorrenza dello spazio aereo greco e il ritardo nel processo di adesione alla NATO di Svezia e Finlandia, spero sinceramente che la Turchia cambi rotta e adempia alle sue responsabilità nei confronti dell’alleanza di difesa, essendo il partner costruttivo nella regione che noi tutti sperano che possa essere. Gli Stati Uniti devono essere chiari: qualsiasi ampliamento dei legami della Turchia con il settore della difesa russo sarebbe un grave errore”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.