La Trans Adriatic Pipeline AG annuncia che un totale di 10 miliardi di metri cubi (bcm) di gas naturale dall’Azerbaigian è ora entrato in Europa attraverso il punto di interconnessione di Kipoi, al confine greco-turco, dove TAP si collega al Trans Anatolian Pipeline (TANAP ). Di questi 10 miliardi di metri cubi, circa 8,5 miliardi di metri cubi sono stati consegnati in Italia.

Luca Schieppati, amministratore delegato di TAP, ha dichiarato: “10 miliardi di metri cubi è un traguardo simbolico, ma importante. A poco più di un anno dall’inizio delle operazioni commerciali, abbiamo fornito servizi di trasporto efficienti, affidabili e continui ai nostri caricatori, dando un importante contributo alla sicurezza energetica e alla diversificazione dell’approvvigionamento in Europa. Attualmente siamo in grado di raggiungere la piena capacità di trasporto di 10 miliardi di metri cubi all’anno. Inoltre, possiamo aggiungere ulteriore capacità tramite aste a breve termine”.

Marija Savova, Head of Commercial di TAP, ha aggiunto: “La consegna dei primi 10 miliardi di metri cubi di gas in Europa aumenta la liquidità nei mercati del gas e rafforza il ruolo di TAP come trasportatore affidabile che può contribuire in modo significativo alla sicurezza dell’approvvigionamento in Europa. TAP può raddoppiare la propria capacità ed espandersi progressivamente, fino a 20 miliardi di metri cubi in 45-65 mesi, a seguito delle richieste pervenute durante la fase vincolante di un test di mercato e delle richieste accumulate con conseguente esito economicamente sostenibile. La prossima fase vincolante è attualmente prevista per luglio 2023. Tuttavia, TAP può accelerare questa tempistica e avviare la fase vincolante del test di mercato nel corso del 2022, a condizione che TAP riceva interesse per un avvio anticipato nella consultazione pubblica in corso. Invitiamo tutte le parti interessate a partecipare al test di mercato in corso”.

(Foto: Tap site)

The Trans Adriatic Pipeline AG announces that a total of 10 billion cubic meters (bcm) of natural gas from Azerbaijan has now entered Europe via the interconnection point of Kipoi, at the Greek-Turkish border, where TAP connects to the Trans Anatolian Pipeline (TANAP). Out of these 10 bcm, approximately 8.5 bcm have been delivered to Italy.

Luca Schieppati, TAP Managing Director
, said: “10 bcm is a symbolic, but an important milestone. A little over a year after the start of commercial operations, we have provided efficient, reliable and continuous transportation services to our shippers, making an important contribution to Europe’s energy security and supply diversification. We are currently able to reach the full transport capacity of 10 bcm per year. On top of this, we can add further capacity via short-term auctions.”

Marija Savova, TAP Head of Commercial, added: “The delivery of the first 10 bcm of gas to Europe enhances liquidity in the gas markets and reinforces TAP’s role as a reliable transporter that can significantly contribute to the security of supply in Europe. TAP can double its capacity and expand in stages, up to 20 bcm within 45-65 months, as a result of requests to be received during the binding phase of a market test and the accumulated requests resulting in an economically viable outcome. The next binding phase is currently scheduled for July 2023. However, TAP can accelerate this timeline and launch the binding phase of the market test during 2022, provided that TAP receives interest for an earlier start in the ongoing public consultation. We invite all interested parties to take part in the ongoing market test.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.