La Grecia occupa l’estremità meridionale della Penisola Balcanica.
Confina a nord-ovest con l’Albania, a nord con FYROM e Bulgaria, a nord-est con la Turchia ed è per il resto circondata dal Mar Mediterraneo dove sono anche situate numerosissime isole, di cui le più grandi sono Creta e Rodi.
Paese marittimo per eccelenza, la Grecia è ricca di arcipelaghi e di golfi vasti e profondi.
Ma la Grecia si presenta essenzialmente montuosa ed i rilievi occupano il 70% del territorio. Le altitudini maggiori si registrano nella catena del Pindo, sui Monti del Parnaso (con un centro sciistico organizzato) e nel massiccio dell’Olimpo.
Per la sua posizione geografica la Grecia rientra nella fascia subtropicale mediterranea ed è caratterizzata da un clima prevalentemente mediterraneo. Nella parte nord-orientale si registra una forte influenza del clima continentale, con estati comparativamente più calde ed inverni più freddi, malgrado la vicinanza dal mare.

POPOLAZIONE
10.939.771 abitanti (censimento 2001) – densità 82,9 ab./Kmq

SUPERFICIE
131.944 Kmq. (106.778 Kmq. terraferma – 25.166 Kmq isole – pianura 20%)
15.021 Km di coste – 1.500 isole (169 abitate)
1.215,5 Km lunghezza dei confini – terraferma

Capitale: Atene

LE DIVISIONI AMMINISTRATIVE

La Grecia è divisa in 13 regioni (Periferie):

Attica
Grecia Centrale
Tessaglia
Epiro
Macedonia Occidentale
Macedonia Centrale
Macedonia Orientale e Tracia
Grecia Occidentale
Peloponneso
Isole Ionie
Egeo Settentrionale
Egeo Meridionale
Creta


Le periferie sono divise in 51 prefetture.

Il Monte Athos, rappresenta una regione autonoma, uno stato monastico sotto la sovranità della Grecia, situato sulla più orientale delle tre penisole della Calcidica.

Le regioni della Grecia Continentale

Da una parte alte montagne e catene montuose come quella del Pindo, il dorsale della Grecia, come viene chiamata, l’Olimpo, con il Pantheon, la più alta cima della Grecia (2.917 m.) e i monti della Macedonia e della Tracia interrotti ogni tanto da scarse pianure, che alimentano fiumi non molto grandi. Dall’altra, sorprese interminabili nel profilo frastagliato della terraferma.
La grande frammentazione delle coste è quello che da alla Grecia la sua bellezza singolare, unica nel Mediterraneo. La stessa ricca configurazione della terraferma mostra pure gli abissi dei mari della Grecia che un tempo, milioni di anni fa, costituivano una continuazione della terraferma.
Vicino al promontorio di Tenaro, nel Peloponneso, nella cosiddetta Fossa di Inousson si trova l’abisso più profondo del Mediterraneo, 4.859 metri.
La vegetazione e il clima seguono la multiformità della sua geografia. Straordinaria è la varietà delle piante. Finora sono state registrate più di 6.000 piante indigene delle quali 250 specie a Creta. Il numero è impressionante ed è dovuto alla posizione geografica della Grecia, posta tra l’Europa e l’Africa. Piante connesse alla gioia della vita sono gli innumerevoli vigneti. Gli alberi sono di altezza media e variano dai pini alle querce, agli abeti, agli ulivi, ai gelsi fino ad alberi da frutto e palme.
Una conseguenza della posizione geografica sono pure le variazioni climatiche, con inverni miti e le caldi estati esotiche rinfrescate da un sistema di venti chiamati dalla gente “meltelia”.
Infine caratteristica particolare del clima greco è il lungo periodo di sole nell’arco dell’anno, e non è esagerato affermare che esistono più di 3.000 ore di sole all’anno.

Le isole
Un piccolo gruppo di isole si trova nel mar Ionio.
Numerose sono le isole del mar Egeo che in alcuni punti formano gruppi di isole, come le isole dell’Egeo settentrionale e orientale, le Sporadi, le Cicladi e il Dodecanneso, ed altre isolate a sud come Creta.
Le Cicladi sono costituite da 39 isolette delle quali 24 sono abitate. Le Sporadi si trovano nella costa orientale della Grecia continentale dell’Eubea, e conservano una pura fisionomia isolana e un’intaccata tradizione popolare. Il gruppo del Dodecanneso comprende dodici grandi isole e numerose altre isole minori, ognuna con le proprie caratteristiche e particolarità.
Infine nel mare che si stende dalle coste dell’Attica fino a quelle del Peloponneso troviamo un altro gruppo di isolette, le isolette del golfo Argosaronico. Dal punto di vista geografico la Grecia è a grandi linee caratterizzata da una varietà di forme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.