Più di 70 aerei e due portarei del calibro della francese Charles de Gaulle e dell’americana Harry Truman sono impegnati nell’esercitazione interdisciplinare multinazionale “INIOCHOS ’22“, fino al 7 aprile. La presentazione è venuta oggi alla presenza del ministro della Difesa Nikolaos Panagiotopoulos, del viceministro Nikolaos Hardalias, del generale Konstantinos Floros e di vari diplomatici tra cui l’ambasciatore americano ad Atene Geoffrey Pyatt. 

Si tratta di un appuntamento ormai annuale, eseguito simulando un ambiente multi-minaccia con l’obiettivo di migliorare nel complesso l’efficacia delle forze coinvolte. Sono coinvolti una serie di partners come la Marina francese, l’aviazione di Usa, Israele, Italia, Cipro, Slovenia, Austria e Canada, nonché gli osservatori di Egitto, Albania, Austria, Repubblica della Macedonia del Nord, Regno Unito, India, Kuwait, Croazia, Marocco e Arabia Saudita.

Secondo Panagiotopulos Iniochos è di particolare importanza anche per la NATO, “che invia un messaggio di determinazione molto forte in un momento in cui la Russia ha seminato guerra all’Europa, sul suolo europeo, invadendo e distruggendo spietatamente l’Ucraina e anche attualmente”. 

Per cui Iniochos è “una chiara prova che siamo in grado di agire insieme in modo efficace e con successo, in un ambiente aziendale estremamente esigente e stimolante”.

@mondogreco

(Foto: Panagiotopulos twitter profile)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.